Settori

115 BAK singoli settori - liberamente combinabili

È la sua struttura economica regionale sostenibile?
La capacità della sua regione di affermarsi in futuro dipende in larga misura dalla competitività delle vostre imprese. Le influenze, gli effetti e le sfide sia a livello aziendale che industriale sono molteplici e spesso non immediatamente evidenti. Tutte le regioni si trovano ad affrontare la questione di come sostenere al meglio i cambiamenti, vale a dire il cambiamento strutturale, la fusione dell' industria e dei servizi e il rapido progresso tecnologico. L' analisi della capacità della sua struttura economica regionale di affermarsi in futuro è quindi la base per tutte le azioni strategiche. Ecco perché BAK Le offre la massima selezione di settori industriali possibile e un' ampia flessibilità nella loro composizione. Questo è l’unico modo per reagire ai molteplici cambiamenti sulla base di un' analisi comparativa e fondata.

Ampii settori industriali e dei servizi
Nel complesso, la struttura economica di ciascuna regione può essere suddivisa secondo 115 settori definiti di BAK. La produzione è costituita da 70 settori (NACE a 3 cifre) mentre i servizi sono suddivisi in 30 settori (2 cifre). Le industrie a 3 e 2 cifre possono essere combinate in qualsiasi combinazione, anche intersettorialmente.

Compilare aggregati industriali individualmente
Gli aggregati industriali possono essere formati a piacere. Che si tratti di ICT, Clean-Tech, Green-Tech, Fintech, beni d' investimento, beni di precisione o Life-Sciences- la combinazione è flessibile e intersettorialmente possibile. Oltre alle definizioni comuni, la sistematica può anche essere adattata alla definizione del suo cluster. Su questa base, si possono individuare regioni internazionali con strutture simili e quindi sfide simili.

Possibilità di implementare modelli multisettoriali
È anche possibile cambiare la prospettiva dall’industria all’analisi settoriale. Dato che il modello classico a tre settori (agricoltura, industria, servizi) è raramente sufficiente a questo scopo, il BAK ha sviluppato una grande varietà di concetti multisettoriali per ottenere un quadro chiaro della struttura economica di una regione in confronto. Ad esempio, si può distinguere tra "New Economy Sector" e "Old Economy Sector" per distinguere tra attività economiche classiche e nuove. L’importanza del "Settore Urbano" è dimostrata dalla funzione metropolitana e quella del "Settore Politico" dall’importanza delle industrie statali.

Nuovi settori tecnologici all' avanguardia

Sviluppiamo concetti tecnologici su misura che utilizzano tecnologie di base al posto delle industrie tradizionali come caratteristica per riflettere meglio la sostenibilità futura delle aziende. Il nuovo sistema di classificazione industriale non segue il criterio classico dell' ordine "cosa viene prodotto", ma il criterio chiaramente più sostenibile "come viene prodotto", cioè con quale applicazione tecnologica. Possono essere presi in considerazione nuovi materiali e sistemi o sviluppi digitali, bio- ed energetici. In collaborazione con l' Ufficio svizzero dei brevetti (Istituto per la proprietà intellettuale di Berna) sviluppiamo questi concetti.

I concetti industriali ed economici innovativi possono essere sviluppati insieme
I nostri strumenti e le nostre banche dati possono essere utilizzati anche per implementare concetti industriali ed economici completamente nuovi, come settori intersettoriali o catene di valore aggiunto, che mostrano, ad esempio, la completezza delle catene di valore aggiunto della regione rispetto alle regioni concorrenti. I concetti sono possibili anche per quanto riguarda l’intensità di ricerca molto differenziata o l'identificazione di industrie economicamente volatili e robusti.